Calendario pastorale

Mercoledì 25 ore 20.45 Scuola di teologia per laici (in remoto): “ I carismi – ministeri nella Chiesa”.

Sabato 28 ore 15.30 Riunione pre-iscrizioni al primo anno del cammino di catechesi dell’Iniziazione Cristiana per i genitori dei bambini di 2^ elementare, presso la chiesa parrocchiale.

Mercoledì 2/12 ore 20.45 Scuola di teologia per laici (in remoto): “Il mistero eucaristico”.

Sabato 5 e Domenica 6: raccolta alimenti Caritas (Biscotti – Olio – Tonno – Latte UHT).
E’ possibile anche sostituire gli alimenti con un’offerta.

Nuova edizione del messale

Cosa cambia nella messa.

Il segretario della Congregazione del Rito ambrosiano illustra i mutamenti più significativi: l’introduzione della formula «fratelli e sorelle» e le variazioni nei testi del «Gloria», del «Padre nostro» e delle Preghiere eucaristiche.

«Il Messale ambrosiano, specificamente nel Rito della Messa, accoglie le varianti che la terza edizione del Messale romano propone a tutti i fedeli di lingua italiana. Per fare un elenco non esaustivo, si potrebbe dire che una delle novità più impegnative è l’inserimento della dicitura “fratelli e sorelle”, laddove precedentemente – per esempio nella formula penitenziale del “Confesso a Dio onnipotente” o nelle varie monizioni e Preghiere eucaristiche -, si parlava solo di “fratelli”. Questa è una prima indicazione importante perché, da un lato, si viene incontro alla sensibilità sociale odierna e, nello stesso tempo, si sottolinea come vi sia un’attenzione più forte relativamente alla presenza delle donne nella Chiesa».
C’è poi il mutamento nel Padre nostro, molto sentito dalle comunità…
Prima di arrivare al Padre nostro, un piccolo cambiamento va notato nel Gloria, dove l’espressione «uomini di buona volontà» diventa «uomini, amati dal Signore». Indubbiamente la novità che ha fatto più scalpore è l’assunzione della nuova versione del Padre nostro presente nella Bibbia Cei del 2008, che già aveva trasformato «come noi li rimettiamo ai nostri debitori» in «come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori» e codificato «non abbandonarci alla tentazione» invece di «non ci indurre in tentazione».
Sembrano piccoli mutamenti, ma chiaramente definiscono un orizzonte teologico preciso…
L’aggiunta di quell’«anche» è per rispettare l’andamento del testo, sia greco, sia latino, perché tutto il Messale romano, quindi di conseguenza anche il nostro, vuole essere più attento all’originale. La scelta, poi, del «non abbandonarci alla tentazione» tende a superare il rischio di intendere il «non ci indurre in tentazione» come se Dio volesse provocarci alla tentazione. Quindi, «non abbandonarci» sembrerebbe esprimere meglio il fatto che Dio custodisce il cammino dei suoi fedeli, anche quando sono nella tentazione, ma non permette che siano vinti da questa.
Quando entreranno in vigore le modifiche?
Entrano con la prima domenica di Avvento romano, che è il 29 novembre, e la terza di Avvento ambrosiano, sempre nella stessa data, perché, come sappiamo, l’Avvento ha una durata diversa: nel Rito romano di quattro settimane, nel Rito ambrosiano di sei.
È anche significativo che, nella Preghiera eucaristica II, laddove si diceva «e tutto l’ordine sacerdotale», venga ora specificato «con i presbiteri e i diaconi».
E ancora, nella III, «il collegio episcopale, tutto il clero» divenga «l’ordine episcopale, i presbiteri, i diaconi»…
Le modifiche, anche in questo caso, rispondono a una maggiore aderenza all’originale latino ed esprimono un’ecclesiologia rinnovata. Il caso citato è caratteristico: quando si dice «clero» è chiaro che si includano i vescovi, i sacerdoti, i diaconi, ma rimane una parola generica e, talvolta, connotata in senso negativo: basti pensare al “clericalismo”. Si è preferito, perciò, elencare i tre gradi di ordinazione: l’ordine episcopale, i presbiteri e i diaconi. Il termine «diaconi» comprende tutti coloro che lo sono e, anzi, potremmo dire che diaconi in senso specifico sono proprio i permanenti.

Comunicazioni e richieste

Partecipazione alle Ss. messe.
Per recarsi in chiesa è bene avere l’autocertificazione nel caso le forze dell’ordine ne facciano richiesta. Modello disponibile sul sito della parrocchia www.parrocchiadimesero.it e in chiesa parrocchiale.

Catechesi e oratorio.
In seguito al nuovo DPCM le catechesi nel mese di novembre sono sospese.
L’oratorio e il bar dell’oratorio resteranno chiusi.
Seguirà nuova comunicazione.

Visita natalizia alle famiglie.
La visita natalizia alle famiglie è sospesa e varrà sostituita con delle celebrazioni presso la chiesa parrocchiale. Visionare la lettera disponibile sul sito della parrocchia e controllare in seguito eventuali variazioni di data dipese dallo sviluppo della situazione pandemica.

Raccolta fondi in occasione della giornata missionaria.
Banco vendita 180 € destinati al PIME per un progetto in Guinea Bissau che prevede la ristrutturazione di una casa parrocchiale.
A questo importo verrà aggiunta la cifra di 170 € frutto delle offerte pervenute durante l’anno.
Nelle offerte durante le Ss. messe si sono raccolti 240 € destinati all’ufficio missionario della diocesi di Milano.

Caritas parrocchiale.
Si cercano in dono: ferro da stiro – trolley – stufa pallet o elettrica Tel. al 3404144259.

S. Messa delle ore 8.30.
Cercasi disponibilità per servizio di sacrestia.

Calendario pastorale

Domenica 8 Raccolta diocesana fondi per la Caritas Diocesana.

Mercoledì 11 ore 20.45 inizio della Scuola di teologia per laici (in remoto) : “ Il mistero della Chiesa”.

Venerdì 13 ore 21.00 Lectio divina rivolta agli adulti del decanato, a cura dell’Azione Cattolica, presso la Chiesa della sacra Famiglia di Magenta.

Mercoledì 18 ore 20.45 Scuola di teologia per laici (in remoto) : “ La missione della Chiesa”.