Il Perdono d’Assisi

È una grazia che la Chiesa mette a disposizione dei fedeli i primi due giorni di agosto in memoria di S. Francesco e consiste nella remissione della pena dei peccati commessi (si chiama “INDULGENZA PLENARIA”). Anche in questa occasione, per accogliere non solo il perdono dei peccati, ma anche il condono della pena è richiesta la confessione, la comunione e la visita a una chiesa parrocchiale (non potendo andare alla Porziuncola di Assisi) per una preghiera (pregando anche per la Chiesa e il Papa).

Si conclude l’oratorio feriale…

Si conclude con la serata di venerdì 17 luglio, che si svolgerà in Oratorio S. Giovanni Bosco, alla quale sono invitate tutte le famiglie, particolarmente quelle dei ragazzi e delle ragazze che hanno partecipato all’Oratorio feriale e al Centro Estivo. Esprimiamo un grazie… caloroso agli animatori, alle animatrici, alle mamme e ai papà che hanno accompagnato l’esperienza estiva dei ragazzi spendendosi generosamente per loro…

Don Giuseppe Colombo

Corpus Domini

Il nostro calendario liturgico ambrosiano riporta al giovedì la solennità del Corpus Domini. L’adorazione eucaristica notturna caratterizzerà tale
giornata per contemplare la presenza misteriosa del Signore Gesù nel sacramento eucaristico e comprendere nella luce di Dio la bellezza della propria esperienza di figli di Dio, grande e significativa anche nei momenti cruciali: l’esempio di Gesù è forza e sostegno… Inoltre l’adorazione ci da modo di riparare a tanto male che si compie nelle tenebre della notte del mondo.
La chiesa rimarrà aperta tutta notte tra giovedì e venerdì: chiunque potrà entrare a pregare in silenzio. L’invito è particolare per i gruppi parrocchiali: possono ritrovarsi per un momento comune di preghiera (basterà organizzarsi)…
L’adorazione eucaristica sarà riproposta comunitariamente alle 15.30 di domenica 14 giugno. Un’altra occasione importante per testimoniare la fede nell’Eucaristia sarà la processione che seguirà la Messa delle ore 18.00 di domenica (partendo dalla chiesa parrocchiale, passerà per via Roma, I° Maggio, S. Bernardo, Trieste, Piazza Europa… per concludersi in chiesa).
Alla processione sono attesi, insieme con gli adulti, tutti i ragazzi, in particolare i neo-comunicati (con l’abito bianco) e i cresimandi.

Don Giuseppe Colombo

Il 23 maggio l’incontro diocesano dei fidanzati a Mesero

Si terrà sabato 23 maggio a Mesero il tradizionale incontro diocesano dei fidanzati rivolto a tutte le coppie che nel 2009 hanno celebrato o celebreranno il loro matrimonio. L’iniziativa, promossa dal Servizio per la famiglia e dalla Pastorale giovanile, si svolge nel luogo simbolo e caro agli ambrosiani: il Santuario diocesano della famiglia dedicato a Santa Gianna Beretta Molla. L’incontro dal titolo «Il nostro amore: un di più di speranza per il mondo» è l’occasione anche per far conoscere una santa di oggi e il suo «cammino esemplare per condividere una rinnovata e personale scelta di fede attraverso cui vivere autenticamente l’esperienza dell’amore», dicono gli organizzatori. E proprio alla Santa Gianna sarà rivolta nel pomeriggio una preghiera di intercessione per affidare il «cammino» e il «progetto di famiglia» di tutte le coppie che parteciperanno all’iniziativa.
L’appuntamento per tutti è alle 15 presso il cimitero di Mesero, dalla tomba della santa infatti partirà il cammino delle giovani coppie che si recheranno in parrocchia. Dopo il saluto iniziale di don Tiziano Sangalli, rettore del Santuario, e dei responsabili diocesani Francesca Dossi e Alfonso Colzani, sarà letta la vita della Beretta Molla. Alle 16 Laura Molla e Giuseppe Pannuti porteranno la loro testimonianza dal titolo «Animati da una fede forte». Toccherà invece a Maria Grazia Mussi della «Fraternità della luce» presentare l’icona «Cantico dei Cantici» (ogni coppia riceverà copia dell’immagine) che il cardinale Tettamanzi aveva benedetto in Duomo nel 2004. Don Aristide Fumagalli, docente di etica teologica, presiederà la preghiera e interverrà prima della benedizione finale.
Un altro gesto simbolico accompagnerà questa giornata. A tutte le coppie sarà infatti consegnato un cero che porteranno insieme nel Santuario presso l’altare dei fidanzati. L’incontro diocesano si concluderà con un momento conviviale e un rinfresco nel giardino con tutti i partecipanti. Nel corso del pomeriggio le giovani coppie potranno anche visitare gli stand che presentano i diversi servizi e le associazioni che in diocesi operano a favore della famiglia.
Il desiderio degli organizzatori è che l’incontro di maggio diventi l’occasione anche per rendere il Santuario di Mesero «luogo di riferimento per il cammino spirituale di ogni coppia» che potrà prendere esempio «da una santa del nostro tempo» e che si è distinta come «donna, sposa, madre di famiglia e medico». I preti e le coppie animatrici dei percorsi di preparazione al matrimonio sono quindi invitati a proporre questo appuntamento a tutti i giovani e ai fidanzati che stanno seguendo in parrocchia.

Luisa Bove