Il 23 maggio l’incontro diocesano dei fidanzati a Mesero

Si terrà sabato 23 maggio a Mesero il tradizionale incontro diocesano dei fidanzati rivolto a tutte le coppie che nel 2009 hanno celebrato o celebreranno il loro matrimonio. L’iniziativa, promossa dal Servizio per la famiglia e dalla Pastorale giovanile, si svolge nel luogo simbolo e caro agli ambrosiani: il Santuario diocesano della famiglia dedicato a Santa Gianna Beretta Molla. L’incontro dal titolo «Il nostro amore: un di più di speranza per il mondo» è l’occasione anche per far conoscere una santa di oggi e il suo «cammino esemplare per condividere una rinnovata e personale scelta di fede attraverso cui vivere autenticamente l’esperienza dell’amore», dicono gli organizzatori. E proprio alla Santa Gianna sarà rivolta nel pomeriggio una preghiera di intercessione per affidare il «cammino» e il «progetto di famiglia» di tutte le coppie che parteciperanno all’iniziativa.
L’appuntamento per tutti è alle 15 presso il cimitero di Mesero, dalla tomba della santa infatti partirà il cammino delle giovani coppie che si recheranno in parrocchia. Dopo il saluto iniziale di don Tiziano Sangalli, rettore del Santuario, e dei responsabili diocesani Francesca Dossi e Alfonso Colzani, sarà letta la vita della Beretta Molla. Alle 16 Laura Molla e Giuseppe Pannuti porteranno la loro testimonianza dal titolo «Animati da una fede forte». Toccherà invece a Maria Grazia Mussi della «Fraternità della luce» presentare l’icona «Cantico dei Cantici» (ogni coppia riceverà copia dell’immagine) che il cardinale Tettamanzi aveva benedetto in Duomo nel 2004. Don Aristide Fumagalli, docente di etica teologica, presiederà la preghiera e interverrà prima della benedizione finale.
Un altro gesto simbolico accompagnerà questa giornata. A tutte le coppie sarà infatti consegnato un cero che porteranno insieme nel Santuario presso l’altare dei fidanzati. L’incontro diocesano si concluderà con un momento conviviale e un rinfresco nel giardino con tutti i partecipanti. Nel corso del pomeriggio le giovani coppie potranno anche visitare gli stand che presentano i diversi servizi e le associazioni che in diocesi operano a favore della famiglia.
Il desiderio degli organizzatori è che l’incontro di maggio diventi l’occasione anche per rendere il Santuario di Mesero «luogo di riferimento per il cammino spirituale di ogni coppia» che potrà prendere esempio «da una santa del nostro tempo» e che si è distinta come «donna, sposa, madre di famiglia e medico». I preti e le coppie animatrici dei percorsi di preparazione al matrimonio sono quindi invitati a proporre questo appuntamento a tutti i giovani e ai fidanzati che stanno seguendo in parrocchia.

Luisa Bove

I nostri ragazzi cercano un luogo per giocare

Nell’Oratorio S. Giovanni Bosco lo spazio c’è… ma mancano persone che nei giorni infrasettimanali lo tengano aperto in modo responsabile: non si può dare questo incarico a dei ragazzi. In questi anni in diversi modi e in varie occasioni si è cercato di trovare una soluzione al problema senza riuscirci… Ancora una volta proponiamo la questione a tutta la comunità: ad essa infatti compete.
L’esperienza di riferimento si trova in Atti cap. 6,1ss. “In quei giorni, mentre aumentava il numero dei discepoli, sorse un malcontento fra gli ellenisti verso gli Ebrei, perché venivano trascurate le loro vedove nella distribuzione quotidiana. Allora i Dodici convocarono il gruppo dei discepoli e dissero: “Non è giusto che noi trascuriamo la parola di Dio per il servizio delle mense. Cercate dunque, fratelli, tra di voi sette uomini di buona reputazione, pieni di Spirito e di saggezza, ai quali affideremo quest’incarico. Noi, invece, ci dedicheremo alla preghiera e al ministero della parola”. Piacque questa proposta a tutto il gruppo ed elessero Stefano, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, Filippo, Pròcoro, Nicànore, Timòne, Parmenàs e Nicola, un proselito di Antiochia. Li presentarono quindi agli apostoli i quali, dopo aver pregato, imposero loro le mani”.
Spirito cristiano e saggezza faranno trovare una giusta via d’uscita… Quando?
Contatti disponibili: Parroco, Suore, Consiglio Pastorale

Don Giuseppe Colombo

Mese mariano e Santo Rosario

Ritorna l’invito della Chiesa a ritrovarsi a pregare il Santo Rosario per affidare alla Madonna la nostra vita cristiana, le nostre necessità e preoccupazioni, i nostri progetti… Quest’anno in particolare pregheremo per la crescita sana dei nostri ragazzi e giovani, che sono il futuro del mondo. Lo faremo sentendoci uniti a tutta la Chiesa, che sempre ha a cuore il bene dell’umanità intera, affidata al cuore di Maria, Madre di tutti i figli di Dio salvati da Gesù. Sono invitati in modo particolare i bambini con i loro genitori, e tutti i ragazzi, piccoli e grandi.

Don Giuseppe Colombo

Solidarietà alle vittime del terremoto in Abruzzo

Continuando a tenere nel cuore e nella preghiera i nostri fratelli colpiti dalla sventura, raccogliamo l’invito dei Vescovi italiani ad esprimere la nostra solidarietà attraverso la Caritas, che da subito si è attivata per portare aiuto ai bisognosi di tutto…
Tra le altre forme di partecipazione, teniamo presente che domenica 19 aprile è stata indetta dalla CEI a livello nazionale una giornata di raccolta fondi per i terremotati: sarà possibile dare il proprio contributo anche in parrocchia.

Don Giuseppe Colombo

Note per le confessioni pasquali

Per le Confessioni pasquali si raccomanda di prepararsi con la preghiera, l’esame di coscienza… approfittare dei primi giorni della settimana santa in particolare di martedì sera quando saranno presenti più sacerdoti. Oltre che in parrocchia, per le confessioni nel Santuario della Famiglia don Tiziano sarà disponibile ogni giorno dalle ore 8.30 alle 9.30 e dalle ore 16.30 alle ore 18.00 (al sabato e alla domenica dalle ore 15.00 alle 16.00).

Don Giuseppe Colombo